Pubblica Amministrazione

Pubblica Amministrazione

Il Nostro Progetto

In considerazione delle recenti disposizioni di legge che prevedono la presenza on-line di tutte le Pubbliche Amministrazioni, Abbiamo realizzato un portale che rispecchia al 100% le "Linee guida per i siti web della Pubblica Amministrazione" in modo da rendere gli adempimenti facili e veloci.

Il portale viene consegnato nel rispetto delle scadenze imposte per l'adeguamento alle disposizioni suddette, sono conformi a tutte le direttive in materia di accessibilità e usabilità, rispettano la L. 4/2004 (Legge Stanca), e in materia di trasparenza, rispettando le normative del D.L. 33 del 14 marzo 2013 e successive modifiche. Sono compatibili con le tecnologie utilizzate dagli utenti e sono visibili anche con i recenti dispositivi mobili (smartphone, cellulari, tablet, iPad, iPhone ed altri). Ogni sito web è curato graficamente nei dettagli al fine di offrire la migliore esperienza e percezione all'utente. 

Il portale internet da noi realizzato è basato su tecnologia Server-Based, con hosting su server a canone annuale, implemento di tecnologia C.M.S. ed è aggiornabile in maniera semplice dal personale dell'ufficio, senza che siano necessarie competenze tecniche specifiche o corsi di formazione; tutti i prodotti sono corredati da assistenza helpdesk tramite e-mail.

Caratteristiche Principali

Accessibilità

Storicamente a livello mondiale i primi provvedimenti normativi, emanati dal congresso degli Stati Uniti, in merito all’accessibilità di siti web, risalgono al 1998 e vanno sotto il nome di Section 508. 
In questa legge si tratta dei requisiti di accessibilità che devono avere, a partire dal giugno 2001, le pagine web pubblicate dalle agenzie pubbliche degli Stati Uniti.
Nel 1999 sono rilasciate le linee guida per l’accessibilità del contenuto delle pagine web da parte del progetto WAI del consorzio W3C. queste linee guida vanno sotto il nome di WCAG 1.0. 
La legge n°4 del 9 gennaio 2004 ( legge Stanca ) a livello italiano è la prima normativa che considera l’accessibilità di un sito web. 
Nelle progettazione e creazione del nostro sistema sono state considerate le indicazioni della Section 508 e le linee guida WCAG 1.0 conforme agli standard XHTML Strict – CSS – XML;

Trasparenza

Sezione che rispecchia le "Linee guida per i siti web della Pubblica Amministrazione" D.L. 33 del 14 marzo 2013, che sono lo strumento per il miglioramento continuo della qualità dei siti web pubblici. 

La Trasparenza consente alle PA di orientarsi nel mare delle leggi relative ai contenuti da pubblicare on-line favorendo, la concreta partecipazione del cittadino, che diventa parte attiva nello stimolare le amministrazioni ad essere piu’ aperte. Oltre a ciò, la trasparenza e la conoscenza, abilitano l’intelligenza collettiva consentendo la nascita, dall’esterno, di eventuali proposte e suggerimenti che potrebbero migliorare sia l’organizzazione, sia le politiche sia i servizi digitali delle PA, secondo il principio di una amministrazione e di un governo effettivamente partecipati.
La trasparenza e la partecipazione facilitano anche l’accountability delle PA. In particolare, si favorisce la tendenza al corretto utilizzo delle risorse ed il raggiungimento di risultati in linea con le finalità istituzionali garantendo meccanismi di maggiore responsabilizzazione del management interno. 

Per maggiori informazioni sulle “Linee guida” potete visitare il sito della pubblica amministrazione http://www.magellanopa.it/bussola/ 

Usabilità

In merito all’usabilità, esistono degli studi che indicano quali devono essere le caratteristiche della pagina web affinché venga facilitata la fruizione dei contenuti al cittadino. 
Il maggiore studioso accreditato in questo campo è Jakob Nielsen e le principali indicazioni da seguire per costruire un sito accessibile vanno sotto il nome dei “principi” di Nielsen 
"Visibilità dello stato del sistema: è molto importante mantenere gli utenti informati sullo stato delle loro azioni.
"Corrispondenza tra il sistema ed il mondo reale: è sempre bene conoscere ed utilizzare il linguaggio degli utenti finali. Questo accorgimento assicura una migliore comprensione e memorizzazione dei contenuti. 
"Dare all'utenza controllo e libertà: in genere, è bene lasciare agli utenti il controllo sul contenuto informativo del sito, permettendo loro di accedere agevolmente agli argomenti presenti e di navigare tra essi, a seconda delle proprie esigenze. 
"Consistenza: è fondamentale riportare in ogni pagina elementi grafici sempre uguali, che riconfermino all'utente il fatto che si sta muovendo all'interno dello stesso sito. 
"Prevenzione dall'errore: occorre evitare, di porre l'utente in potenziali situazioni critiche o di errore ed assicurare la possibilità di uscirne tornando alla stato precedente. 
"Riconoscimento più che ricordo: è consigliata la scelta di layout semplici e schematici, per facilitare l'individuazione e la consultazione delle informazioni sulle pagine. 
"Flessibilità ed efficienza: è bene dare agli utenti la possibilità di una navigazione differenziata all'interno del sito, a seconda della propria esperienza nell'utilizzo del Web e della conoscenza del sito stesso. 
"Estetica e progettazione minimalista: le pagine di un sito web non dovrebbero contenere elementi irrilevanti o raramente utili. 

"Aiuto e documentazione: è meglio che il sistema si possa usare senza documentazione, ma questa resta necessaria. L'aiuto dovrebbe essere facile da ricercare e focalizzato sulle attività dell'utente.